HOME
RECENSIONI
BIOGRAFIE
BAND INDIPENDENTI
MP3
NEWS
INTERVISTE
INSERTI SPECIALI
CONCERTI
Associazione
Forum
Partners
Links
Sostenitori
Cerca  
-------------------------------------
\\\\\\\\\\ CONCERTI //////////
-------------------------------------
Marianne Faithfull
01/01, Thônex
Francesca Bertazzo Hart Ensamble
02/07, Montegrotto Terme PD
MELVINS+ BUSINESS+PORN (MEN OF)
27/11, Padova
-------------------------------------
\\\\\\\\\\\\\ NEWS /////////////
-------------------------------------
19/08/2009
Video della settimana: Iron&Wine - Naked As We Came
20/07/2009
Locarno: alla Cambusa ritorna uno dei Festival più interessanti del Cantone
01/07/2009
Berna: Gurtenfestival 2009 - Ecco il programma
-------------------------------------
\\\\\\\\\\\\\ LINKS /////////////
-------------------------------------
Heavymetal - Music
Per tutti gli apposionati ticinesi dell' Heavy-Metal e in particolare dei Metallica
BAND INDIPENDENTI ////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

"I brani udibili sul nostro sito sono estrapolati via link dalla homepage dei singoli artisti e la loro presenza su www.universomusica.com è stata espressamente richiesta dai musicisti stessi. Si declina pertanto ogni pretesa finanziaria ed ogni responsabilità sull'utilizzo dei brani"

Oroc Flambé

Rock

website

E-mail

 
COMPONENTI

Carlo Jolli, chitarra
Athos (Gago) Gattoni, voce
Daniele Serta, voce
Gianluigi Campagnani, fisarmonica
Jean Daniel Jemora, violino
Peter, basso
Cristiano Maretti, batteria
Paride Guerra, percussioni

 
 
BIOGRAFIA
 

Gli Oroc Flambé sono tra i pochi gruppi ticinesi che possono far risalire la loro nascita ad una ventina d'anni fa, quando diverse formazioni, (forse in numero maggiore dei nostri giorni) popolavano la scena musicale ticinese. E', infatti, nel 1976 che nasce la Petèra grazie a Giorgio Pedrolini chitarrista, Carlo Jolli (attuale chitarrista della formazione), a Fabio Dazzi (creatore della maggior parte dei testi ancora oggi eseguite dagli Oroc) Maurizio Pedretti al basso e Pierpaolo Born alla batteria ed un seguito di amici come Paolo Zanda e altri. Viene cosi creato il "RUSTICK ROCK", Rock "alla ticinese", con testi in dialetto ironici e un po' polemici, stile in seguito ripreso e affinato da altri gruppi.

E' solo nel marzo 1978 che il gruppo, cambiando batterista e bassista, cambierà anche il nome in Oroc Flambé, nome nato dopo un esagerato riempimento di un fornellino per foundue, che all'accensione ha quasi bruciato I'avventato ... oroc. Il 1979 è anche l'anno della prima partecipazione al Festival di Sementina organizzato da Carlo Jolli. Il gruppo si è esibito poi a tutte le altre edizioni.
Nel febbraio 1980 tutti si aggrega Manlio Martinella nella parte di mimo. Con la sua presenza, ha dato per diversi anni un'importante impronta scenica al gruppo. I primi anni '80 sono anche gli anni delle prime "trasferte" (Porlezza, Ponte Tresa, Balerna). Nel 1982, dopo la registrazione del primo LP, (con la partecipazione di altri gruppi ticinesi), e il debutto televisivo a Musicmag, il gruppo inizia il suo lungo periodo di assestamento.

Numerosi musicisti passano piu’ o meno tempo negli Oroc. Durante quell'anno se ne vanno Pedrolini e Lazzarotto, e arrivano Matteo Mengoni al piano e Nicolas Pythoud al basso mentre Jolli, dopo alcuni anni come bassista torna alla chitarra. Con questa formazione (che resisterà fino al 1984), completata da Mirko Ghidossi alla batteria, gli Oroc suonano al mitico Atlantis di Basilea, a Zurigo e alla trasmissione musicale della TSI "Viavai". Nel 1984 Daniele Regazzoni sostituisce il partente Mengoni e si aggrega al gruppo anche Fernando Balestra come tecnico e paroliere in un paio di canzoni.
Durante il 1985 vengono composti numerosi nuovi pezzi, gli Oroc Flambé affrontano nuovi "viaggi", a Padova e a Bologna.

I tre anni successivi vedono ancora diversi cambiamenti di formazione, bassisti e batteristi si avvicendano, creando continuamente nuovi problemi d'adattamento al gruppo. Tra il 1985 e il 1987, gli Oroc si esibiscono nel Veneto e iniziano la collaborazione con i Sciuscia Ciolt di Biasca . Questo gruppo carnascialesco, che con i loro carri e la colonna sonora composta ed eseguita dagli Oroc si affermano a piu’ riprese al carnevale di Biasca e in due edizioni del Rabadan a Bellinzona. Alle fine degli anni ottanta gli Oroc Flambé devono fare i conti con ulteriori partenze e sostituzioni. Arriva Maurizio Jolli alla batteria nell'87 e nell' 88 Nicola Brenn al basso , Luca Saldarini seconda chitarra e Corrado Ambrosini alle percussioni. Nel mese di settembre 1991 si va in studio, dove registriamo un CD .

Nel gennaio 1993 durante la selezione del concorso "Rock 702" veniamo selezionati per esibirci di nuovo al mitico Atlantis di Basilea con i famosi De Sfroos. Dal mese di novembre 1993 ci ha lasciato il tastierista Daniele Regazzoni, subito sostituito da Mario Andreoletti, proveniente dal gruppo biaschese Metamorfosi. Tra il 1994 e il 1996 abbiamo suonato in diversi concerti piu’ o meno interessanti, al Paso con i Red House, all' Albarella a S.Bernardino, al Viavai (ex Gufetto a Roveredo), a Porlezza e altri ancora.Ma poi "il giocattolo si è rotto"!

Carlo Jolli, in dissenso con diversi elementi del gruppo per la continuazione del genere proposto, decide di rompere in due gli Oroc, ma nessuno per il momento lo segue. Si unisce cosi a Roby Bigolin e formano i "Numbernine".Nell'agosto 97, si sciolgono anche i Numbernine, ma Jolli non si da per vinto e trova un nuovo batterista, Raoul Weit e un nuovo bassista, Max Regosa .Si aggiungono al nuovo gruppo, Omar Gorgoni alle tastiere che dopo un anno abbandona per motivi di studio, Fabrizio Pescioli alla chitarra , Manuela Guarnieri e Cinzia Lunghi al coro. Iniziano cosi a rinascere i nuovi Oroc.

Nel frattempo, Cinzia , Manuela e Raoul ci lasciano, subito sostituiti da Maurizio Jolli ex Oroc degli anni d'oro alla batteria, Romina Gianetta, Paola Molteni e Dania Andreoli al coro. Da ultimo ma non da meno si unisce agli Oroc Igor Pellegrinelli alle tastiere. Nel 1998 troviamo Luca Guerra come cantante e interprete dei pezzi degli Oroc e nel novembre 1999 lascia il gruppo. Visti i grandi rinnovamenti della Band , decidiamo di modificare anche il nome, da Oroc Flambè a Oroc.

PENSAVATE CHE FOSSE FINITA? E no, ricominciamo da capo, siamo nel 2001, mese di gennaio, il gruppo si divide e si fa in due.Resta Carlo Jolli come sempre, mentre gli altri formano un gruppo dove si divertono a a suonare dance anni '80.Carlo non si da per vinto e trova altri musicisti, Gago (Athos Gattoni) alla voce, Leo Schena alle tastiere, Fausto Giulieri al basso, Marino della Bruna alla batteria e Daniele Serta come aiuto canto e consigliere musicale. Si ricomincia, ma non è così grave anzi lo spirito è altissimo e i pezzi stanno prendendo una nuova forma, come sempre ogni qualvolta si è cambiato musicisti, siamo ora in maggio e siamo tutti convinti che prima o poi si farà un CD.

OK ci siamo, ora siamo in 10 piu' un tecnico audio. Abbiamo lasciato Marino in cambio ora c'è Cristiano Maretti alla batteria e Paride Guerra alle percussioni, entrambi provengono da gruppi affermati in Ticino e sanno il loro mestiere, Mikaela Strazzini da man forte al Gago alla voce e Jean Daniel Jemora da un'impronta irlandese con il violino, ma a completare la rosa dei componenti abbiamo un musicista e arrangiatore d'eccezione, Marco Fratantonio. Marco è ufficialmente il fisarmonicista di Giorgio Conte, lo potete incontrare nei concerti di Giorgio in giro per il mondo. A proposito abbiamo ripreso il vecchio nome mitico: "OROC FLAMBE'

Abbiamo reclutato un'altro Oroc nella Band, siamo in 11 " potremmo fare un torneo di calcio tra gruppi" scherzi a parte, Marco si é messo a fare l'arrangiatore, consigliere e pluristrumentista, poi così dal nulla salta fuori un ragazzo eccezzionale con la fisarmonica e altri strumenti, viene ,ascolta e resta, benvenuto Gianluigi.ottobre 2002, arriva Patty, si aggiunge al coro e registra un pezzo del CD, Marco resta dietro le quinte, ufficialmente con Patty siamo in 11, ma sappiamo che Marco c'è nel momento del bisogno.

2004, ci risiamo, sfoltito il gruppo con partentte e arrivi, ci lasciano Mish, Patty, Leo e Fausto e arrivo un nuovo bassista, Peter. Siamo rintanati in studio e ci dedichiamo a nuovi pezzi, e qualche concerto così per non perdere l'abitudine.

 

> back < << prev next >>

Radio Gwendalyn

Google

©2002 Creato da: M. Minotti / Universo Musica, Via Mezzavilla 34, 6503 Bellinzona - Tel: 079/661 25 09
Sito ottimizzato per risoluzione 1024 x 768
All rights reserved